chi siamo

Mi racconto un pò?...

ok… Mi chiamo Patrizia e sono arrivata negli anni ‘80 in Sardegna, per caso. Facevo già l’erborista a Milano, nel negozio che avevo aperto con mio marito. Mi dividevo fra attività, due figli e la raccolta di piante officinali, muovendoci per la raccolta in varie regioni. Ero stata invitata ad aprire nella stagione estiva un’erboristeria a Porto Cervo, nel giro di 24 ore bisognava decidere se prendere o lasciare. Abbiamo caricato in tutta fretta, di notte, un furgone noleggiato e siamo partiti per questa nuova avventura con tutta la voglia di fare che due giovani possono avere. Dalla costa all’entroterra è stata un’“attrazione fatale” decidemmo di continuare, spostandoci dalla costa verso l’entroterra, approdando a Luogosanto, dove abbiamo ristrutturato una piccolissima casettina in pietra. Qui iniziammo a raccogliere e coltivare piante officinali. Nel frattempo, venivo catturata lentamente dal “mal d’Africa” di quello che potrei definire il “Sardistan”, arcaica e naturalistica regione popolata del piccolo continente che è la Sardegna, dove ai quattro elementi: fuoco, terra, acqua, aria, un quinto elemento, la flora, mi ha fatto stabilire a questa latitudine. E qui ho iniziato a coltivare e raccogliere piante officinali…


la vera forza sta certamente nella passione, ma tutto questo non esisterebbe se non ci fosse la famiglia

Patrizia
mio marito
erboristeria_sardegna_gruppo1

perchè aprire qui? La storia di una sfida...

Mi divido oggi tra la Sardegna e Milano, dove mio marito Gianni con i nostri figli Veronica e….. continuano l’attività di erboristeria nel negozio di Sesto san Giovanni.
Ma torniamo qui, a Luogosanto. In quegli anni il mercato erboristico italiano era in espansione e la tendenza da parte del consumatore di gradire prodotti pronti e preconfezionati che le nascenti aziende di trasformazione offrivano andava affermandosi inevitabilmente.
La figura dell’erborista mutava e lentamente andava trasformandosi in un dispensatore di prodotti precostituiti da altri. In compenso, la ricerca e i metodi estrattivi si affinavano sempre di più e in meglio. Insomma, si perdevano la tradizione con molti saperi e se ne acquisivano altri. Passato e futuro si guardavano e si allontanavano quasi senza riconoscersi. 

La scelta di aprire un’erboristeria a Luogosanto è dovuta ad una serie di richieste che non potevano continuare ad essere rimandate. La mia scelta fu quella di integrare passato, presente e futuro. Coltivare, raccogliere e trasformare piante officinali in un territorio un pò dimenticato , un pò devastato dalla modernità , dalla voracità contemporanea che tutto digerisce.

 

Prima di scuotere l’albero per raccoglierne i frutti è necessario consolidare le radici

guardiamo avanti...

Ci sono state e ci sono ancora prove e difficoltà da superare. A volte tutto è lento e la burocrazia è insidiosa e demotivante. Occorre pazienza e coraggio, costanza e un pò di follia.
Prima di scuotere l’albero per raccoglierne i frutti è necessario consolidare le radici. Oggi ci proponiamo anche come fattoria didattica riguardo le piante officinali. Stiamo completando un laboratorio di trasformazione di prodotti erboristici, con annesso un auditorium per corsi e incontri sul mondo del naturale e non solo.

 

Qui ho iniziato a coltivare e raccogliere piante officinali. Qui, in questo angolo di paradiso, vi aspetto!

erboristeria_sardegna_luogosanto
×

Table of Contents

×

Table of Contents